Azioni CNA


Consumo e diritti, firmato protocollo tra MIUR e Cna Federmoda

Oggi la presentazione nell’iniziativa Cna a Carpi, “Sensibilizzeremo i giovani verso un consumo consapevole”.

21-04-2016

Bologna, 21 aprile 2016.  Il 24 aprile 2016 ricorre il terzo anniversario della tragedia del Rana Plaza a Dacca, la capitale del Bangladesh, un disastro nel quale morirono 1138 persone e altre 2000 rimasero ferite.
Una ricorrenza, questa, che non vuole essere solamente una commemorazione di un drammatico evento ma un’occasione di riflessione sulle problematiche legate alla globalizzazione e al rispetto dei diritti per garantire una equa e trasparente competizione internazionale.
È con questo intento che il MIUR-Direzione Generale per gli Ordinamenti e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione e Cna Federmoda, Confederazione da sempre impegnata in azioni tese a mettere in risalto la responsabilità sociale d’impresa lungo la filiera del tessile, abbigliamento, pelle, cuoio e calzature, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa dal titolo evocativo: “Consumo e diritti: sensibilizzare i giovani verso un consumo consapevole”.
Il protocollo d’intesa viene presentato oggi a Carpi presso il Palazzo dei Pio in occasione della tavola rotonda “Cucire, Tramare, Ordire, Tessere, Formare … Etica!” che Cna Federmoda ha organizzato nell’ambito l’edizione 2016 di “MADE IN ITALY, valore economico, sociale, etico”.
Educare alla cultura della qualità, ricercando le radici storiche, economiche, culturali e territoriali del Made in Italy; educare ai diritti del consumatore, al rispetto della legalità, dei diritti umani e della responsabilità sociale ed ambientale nel settore della moda: questi sono i principali obiettivi che la Direzione Generale per gli Ordinamenti e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione e Cna Federmoda intendono perseguire con il protocollo d’intesa.
“E’ con grande soddisfazione che Cna Federmoda ha sottoscritto questo accordo – ha dichiarato Marco Gasparini, Presidente regionale Cna Federmoda Emilia Romagna – Si crea infatti l’opportunità di realizzare un programma sistematico di informazione e formazione dedicato alle giovani generazioni.”
“Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ci ha affiancato fin dal 2014, nell’appuntamento che Cna Federmoda organizza annualmente in occasione della ricorrenza della tragedia del Rana Plaza per approfondire il tema della sostenibilità economica e sociale della filiera moda italiana – ha affermato Luca Marco Rinfreschi, Presidente Nazionale Cna Federmoda – instaurando una proficua collaborazione che ha portato alla definizione di questo accordo”.

L'ufficio comunicazione Cna Emilia Romagna Maurizio Collina
 

Per approfondire