CNA Benessere e Sanità auspica che, alla luce del miglioramento in corso della curva epidemiologica, il nuovo Dpcm sulle misure di contenimento del contagio atteso per i prossimi giorni consenta ai centri estetici di riprendere appieno l’attività.

Si tratta di servizi alla persona che assicurano il massimo rispetto dei protocolli di sicurezza e che non rappresentano in alcun modo fonte di contagio poiché per organizzazione e modalità di svolgimento del lavoro non presuppongono la compresenza di più persone, né ingenerano assembramenti.

Le imprese di estetica, nella prospettiva di affrontare una seconda ondata del virus, hanno effettuato ingenti investimenti per la sicurezza in modo da scongiurare il rischio di dover ricorrere nuovamente alle misure estreme adottate a marzo.

Il settore è pronto per affrontare in totale sicurezza e serenità i prossimi mesi continuando a garantire il proseguimento dell’attività senza rischi per la salute di dipendenti e clienti.

 

Clicca qui per leggere altre notizie della categoria.