Mancano ormai pochi giorni al termine previsto per la conversione in legge del decreto Sostegni bis (legge 25 maggio 2021, n. 73). Dal testo del disegno di legge di conversione, che dovrà essere definitivamente approvato dal Senato il prossimo 24 luglio 2021, è prevista la proroga dei versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, da quelle IRAP e IVA per i contribuenti interessati dall’applicazione degli Indici Sintetici di Affidabilità (ISA), per i soggetti che adottano il regime dei “minimi”, per i forfetari nonché per i soggetti che partecipano a società, associazioni e imprese.

Tale termine è fissato al 15 settembre 2021 senza alcuna maggiorazione, superando in tal modo le difficoltà operative connesse al differimento dei termini dal 30 giugno al 20 luglio 2021 senza maggiorazione stabilito dal DPCM del 28 giugno 2021.

Infine, si anticipa che a seguito di un confronto informale con l’Agenzia delle Entrate abbiamo condiviso la necessità ridisegnare il calendario delle scadenze dei versamenti rateali per coloro che, alla data di entrata in vigore della legge di conversione, abbiano già effettuato il versamento della prima rata.