I documenti di finanza pubblica illustrano le politiche economiche e finanziarie decise dal Governo e hanno una delicata e importante funzione informativa a livello nazionale, comunitario e internazionale.

Il primo documento, in ordine temporale, è il Documento di Economia e Finanza (DEF) che il Governo presenta entro il 10 aprile di ogni anno.

Entro il 27 settembre di ogni anno il Governo presenta la Nota di Aggiornamento al DEF (NADEF), per aggiornare le previsioni economiche e di finanza pubblica del DEF in relazione alla maggiore disponibilità di informazioni sull’andamento del quadro macroeconomico. Il documento, inoltre, contiene l’aggiornamento degli obiettivi programmatici, tenendo conto anche delle eventuali osservazioni formulate dalle istituzioni Europee.

Sia il DEF sia la NADEF sono strutturati sulla base di due scenari: il quadro tendenziale e il quadro programmatico. Il primo incorpora per la finanza pubblica le ipotesi della legislazione vigente, il secondo modifica le ipotesi di finanza pubblica sulla base delle politiche che il Governo intende realizzare.

Quest’anno entrambi i documenti sono stati formulati tenendo conto di un contesto di riferimento in rapida evoluzione a causa della diffusione della pandemia da Covid-19. Pertanto gli scenari presentati dal Governo potrebbero risultare già superati.