CNA chiede con forza al Governo di inserire nella Legge di Bilancio il prolungamento per il prossimo triennio e relativo rifinanziamento del Superbonus 110% per la riqualificazione energetica e gli interventi antisismici degli edifici.

La Confederazione considera la misura un volano straordinariamente importante per l’intera filiera delle costruzioni e al riguardo sollecita l’estensione dell’incentivo anche ai capannoni.

Il Superbonus 110% potrà beneficiare delle risorse destinate dal Recovery Fund alla transizione energetica e in prospettiva questo strumento potrà essere finanziato fino al 2026 favorendo l’accelerazione degli interventi di riqualificazione edilizia.