“La situazione per alcuni settori è talmente drammatica per cui è ovvio aspettarsi di più dal prossimo Decreto Sostegni. Mi riferisco non solo alle imprese del turismo che sono state le più svantaggiate dall’emergenza pandemica, ma anche al settore dei trasporti, al comparto legato al mondo dello spettacolo. Anche le imprese della manifattura, in particolar modo quelle legate all’export, hanno subito gli effetti della pandemia, anche se oggi in leggera ripresa”. Ad affermarlo il presidente nazionale CNA, Daniele Vaccarino, in un’intervista a Italpress a margine della presentazione del progetto “Diversity Roma”, promosso da CNA Roma.

“Ora dal Governo ci aspettiamo interventi rapidi e concreti, una spinta forte che dovrà avvenire quando si potranno utilizzare le risorse europee e che il Recovery plan possa veramente rappresentare una svolta per l’Italia in cui dovrà essere fondamentale il ruolo delle piccole e medie imprese”.