“Oggi per la categoria del benessere è una giornata molto positiva. L’incontro avvenuto stamane con il ministro Gelmini accende una luce in fondo al tunnel: finalmente è stato aperto un dialogo con le istituzioni governative”. E’ il commento della portavoce di CNA Estetica, Perlita Vallasciani, a margine dell’incontro con il ministro per gli Affari regionali e autonomie, nel corso del quale sono state consegnate le 50mila firme raccolte con una petizione promossa per sollecitare l’intervento del governo. “Al ministro abbiamo chiesto la riapertura dei centri estetici anche in zona rossa – prosegue Vallasciani – specificando in particolare l’importanza delle imprese del settore per il benessere psicofisico delle persone”.

Nel corso dell’incontro è stato inoltre sottolineato come la chiusura delle imprese del benessere abbia fatto aumentare il fenomeno dell’abusivismo, in netto contrasto con le misure di prevenzione per la salute pubblica.

La portavoce di CNA Estetica ha infine apprezzato l’intenzione del ministro Gelmini di portare le richieste delle organizzazioni dell’artigianato al Consiglio dei ministri.