Oggi più che mai, il ruolo delle organizzazioni di rappresentanza è sempre più rilevante, non soltanto perché nella loro funzione di corpi sociali intermedi sono in grado di orientare le esigenze di imprese e lavoratori e di fare sintesi dei loro interessi, ma soprattutto perché le relazioni sindacali stanno andando a colmare sempre di più i vuoti lasciati dalla legislazione di settore.

Il settore dell’audiovisivo più di altri ha bisogno di un riposizionamento competitivo all’interno della filiera e per questa ragione il raggruppamento di interesse CNA Cinema e audiovisivo ha organizzato per lunedì 21 ottobre nell’auditorium della sede nazionale a Roma il seminario “L’evoluzione della rappresentanza nel cinema e audiovisivo”.

Sarà un momento di approfondimento sul sistema dell’artigianato e delle piccole e medie imprese per una nuova regolamentazione del lavoro cinematografico, al quale parteciperanno le federazioni di categoria di CGIL CISL e UIL al fine di porre le basi per una collaborazione a sostegno del compartimento.

Il seminario, avrà inizio alle 15 e rientra nell’ iniziativa CNA Cinema Day Roma organizzata in occasione della Festa del cinema di Roma, che ha avuto inizio proprio oggi.